• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Caro Moratti, si ricordi degli Italiani che non ci sono nella sua invincibile Legione Straniera.

CONTRO la Lazio, Mancini ha lanciato un giovane portoghese di vent’anni che si chiama Pelè. Ogni riferimento è puramente casuale, ma ormai l’Inter può permettersi di tutto e di più. Troppo forte, troppo squadra, troppo tutto. Comunque, sarebbe stato bello se il ragazzino in questione si fosse chiamato Giovanni Rossi o Marco Bianchi, ma nessuno è perfetto. Tanto meno Moratti che non molla di un centimetro dalle sue idee: è presidente di un’Internazionale di nome e di fatto. Finchè dura.

salva e condividi

Strapotere Inter a Firenze. Solo la squadra di Mancini può perdere uno scudetto che ha già in pugno.

Non serve leggere la mano del campionato per capire cosa l’aspetta: c’è l’Inter e solo l’Inter nel suo futuro. Gli scopritori di acqua calda se ne accorgono soltanto ora, ma la squadra di Mancini non ha avversari possibili e neanche probabili. La Roma può dare noia. La Juve può ringhiare. Il Milan può sperare. E’ tutto qui. C’era anche la Fiorentina, ma ieri abbiamo capito fino in fondo quanta differenza ci sia ancora tra viola e nerazzurri. Lo confessiamo: avevamo sperato.

salva e condividi

Sorteggio Mondiali 2010: vince il lato B dell'Italia.

C’è un buon vento che soffia in poppa alla Nazionale: dalla Scozia al Sudafrica il «lato B» o se preferite il «fattore C», hanno fatto in pieno la loro parte. Il sorteggio per le qualificazioni mondiali del 2010 è qualcosa di straordinario. Mettendo insieme gli organici delle cinque nazionali che dovremo affrontare, si fatica a formare una squadra vera. Tra Eire e Bulgaria, Montenegro e Georgia, trascurando Cipro, ci vuole della fantasia per trovare un avversario in grado di mettere un ostacolo sulla nostra strada.

salva e condividi
Syndicate content