• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Orlando contro il cielo

Pubblicato da Giovanni Bogani Mer, 10/09/2008 - 00:57

Bene. Ce l’ha fatta, Silvio.

 

Ha preso un aereo, è tornato da Roma a Venezia, atterrando a Verona, precipitandosi prima in un’auto, poi in un motoscafo, poi in una stanza d’albergo dell’Excelsior. E ha vinto la Coppa Volpi come miglior attore, alla Mostra del cinema di Venezia.

 

Con quella faccia sbattuta, quelle occhiaie, quella voce sempre bassa, di chi la vita non l’aggredisce, non la comanda, ma la subisce, Orlando stavolta ce l'ha fatta. Ha interpretato un personaggio straordinario. E ha interpretato un po’ tutti i vinti, alla strenua ricerca della felicità. O che ci sia, almeno, da qualche parte, quello che ci promettevano da bambini.

 

Il film è “Il papà di Giovanna”, storia di un’adolescente bruttina e devastata dalla solitudine, dalla rabbia che la solitudine, l’emarginazione vera, regalano. E di un padre: un padre che ha fallito la sua vita. E che la riscatta compiendo un’opera titanica: dedicarsi a lei, soltanto a lei, a quella figlia

 

            Ha  brindato con l’Amarone, appena arrivato all’aeroporto di Verona. E poi col Valpolicella. E gli sarebbe piaciuto il Valdobbiadene. Non sapevo nemmeno che a Silvio Orlando piacesse il vino buono.

|
salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.