• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Viaggiare/ Il Talismano che mi salvò

DICE UN ANTICO  proverbio cinese che chi torna da un viaggio non è mai la  stessa persona che è partita. Non credo che ci sia un aforisma che aderisce  meglio a quello che provo quando, aprendo la porta di casa, rientro nei miei  affetti, nei miei ritmi, nelle mie consuetudini. Alle mie spalle c’è una  traversata, un cammino fatto di persone e anche di pericoli che in qualche  modo mi hanno cambiato.

salva e condividi

La rivoluzione del Cairo è in un vicolo cieco

La rivoluzione del loto è finita in un vicolo cieco. La crisi era diventata evidente nei giorni del referendum sulla Costituzione, vinto il 19 marzo con il 77 per cento dei “sì” dai Fratelli Musulmani, dai salafiti e dai resti del Partito Nazionale Democratico di Hosni Mubarak. I laici, i blogger, i leader dell’opposizione Mohammed el-Baradei e  Amr Moussa, i copti e la sinistra erano tutti schierati sul fronte del no.

salva e condividi

La miccia si è riaccesa

DUE CHILI di esplosivo in un sacchetto depositato vicino alla fermata  dell’autobus della linea 74, a pochi metri dalla stazione centrale delle  corriere. Dopo tre anni di calma apparente il cuore di Gerusalemme torna a  sanguinare, a contare i morti (una donna) e i feriti gravi (tre).

salva e condividi

Occasione epocale

IL RAÌS cerca di parare il colpo. I suoi emissari sono volati al Cairo, dove si terrà un vertice della Lega Araba oggi e domani, a Bruxelles, in vista della riunione dei ministri degli esteri dell’Unione Europea, e a Lisbona. In Libia, su tutti i teatri del conflitto, i suoi uomini, le sue milizie sono all’attacco.

salva e condividi

Reportage/3 Lo scafista Rebi: "Un carico di uomini frutta 130mila euro"

 ZARZIS (Tunisia)  REBI ZAZMI, cappello da nostromo calato fino alle sopracciglia, comandava  pescherecci d’altura specializzati nelle tonnare, ma da qualche mese ha  scoperto un mestiere molto più gratificante per il suo portafogli. Porta  palpitante carne umana a Lampedusa.  «Questa sera nulla», allarga le braccia indicando le piccole increspature  bianche di un mare color zaffiro. Alle 22 il vento dal mare, il ‘Gardi’,  rinforzerà troppo. I barconi stracarichi potrebbero diventare una trappola

salva e condividi

Reportage/3 Lo scafista Rebi: "Un carico di uomini frutta 130mila euro"

 ZARZIS (Tunisia)  REBI ZAZMI, cappello da nostromo calato fino alle sopracciglia, comandava  pescherecci d’altura specializzati nelle tonnare, ma da qualche mese ha  scoperto un mestiere molto più gratificante per il suo portafogli. Porta  palpitante carne umana a Lampedusa.  «Questa sera nulla», allarga le braccia indicando le piccole increspature  bianche di un mare color zaffiro. Alle 22 il vento dal mare, il ‘Gardi’,  rinforzerà troppo. I barconi stracarichi potrebbero diventare una trappola

salva e condividi

Reportage/2 "Io, libico, chiedo asilo". Storia di Muftah, ribelle per caso.

BEN GUARDANE (Tunisia)  UN TRANQUILLO borghese piccolo piccolo è diventato un dissidente. Il 22  febbraio era sceso in piazza a Tripoli. Si è visto immortalato dalla Tv di  stato e ha capito che per lui, nella Libia di Gheddafi, non c’era più posto.

salva e condividi

REPORTAGE/1 L'odissea di Tiumba: "Fuga dall'incubo tra spari e posti di blocco".

NELLA MANO sinistra stringe, ma sarebbe meglio dire tormenta, un vasetto di  yogurt giallo che gli hanno appena dato i volontari tunisini. Tiumba Shaibu,  28 anni, ghanese, è appena riemerso dal buco nero della Libia.

 Il posto di  frontiera della Jamahiriya è a un centinaio di metri. Lo segnala una parata  di piccole bandiere verdi un po’ flosce. Erano sparite. Sono ricomparse tre  giorni fa, come per incanto.

salva e condividi

L'imbarazzante appoggio di Obama all'onda verde iraniana

Il peggiore dispetto che si possa fare a un uomo politico è ricordargli le sue dichiarazioni. Barack Obama ha spezzato una lancia a favore della “libertà di esprimersi” del popolo iraniano. Ha ricordato che il governo ha risposto all’onda libertaria “verde” “sparando alla sua gente, arrestando la sua gente, picchiando la sua gente”.

salva e condividi

Intervista: Dagli sbarchi all'Egitto, troppi errori: Prodi boccia l'Europa senza voce

«SUGLI SBARCHI continui a Lampedusa Frattini sostiene che è necessario un approccio europeo? È quello che ho sempre detto anch’io. Invece c’è uno scarso impegno per il Mediterraneo. L’Europa ha fatto un grande progetto senza assegnargli le risorse necessarie». Romano Prodi non esita a puntare il dito contro il Vecchio Continente. Lo accusa di avere speso solo un fiume di parole?

salva e condividi
Syndicate content